LA NATURA PSICOLOGICA DELLA COSCIENZA

Il mondo che percepiamo è ormai malato da molto tempo, ma sembra che qualcosa stia cambiando. Le nuove generazioni stanno sviluppando nuove forme di intelligenze, che se non verranno represse porteranno l’umanità ad un nuovo stato di coscienza. Sono infatti molti i ragazzi che si stanno nuovamente appassionando a tematiche ambientali, sociali e politiche. Forse perché abbiamo toccato il fondo!!! […]

FATTORI PSICODINAMICI E ADHD

Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) è considerato uno dei più comuni disturbi dello sviluppo neurologico dell’infanzia, caratterizzato da disattenzione e / o iperattività-impulsività. Anche se una definizione rigorosa di questa entità è costantemente ricercata, l’ADHD è una sindrome spesso ridefinita e riconcettualizzata. Gli studi epidemiologici mostrano grandi differenze nell’incidenza, sottolineando che lo sforzo dei sistemi tassonomici […]

NON SACRIFICARE IL PRESENTE PER IL FUTURO

Mi capita quotidianamente di leggere ricette sull’Educazione del futuro. Spesso a tal proposito, si usano mezzi sbagliati per un incerto e solo ipotetico buon fine. Cosa sappiamo di quello che accadrà nei prossimi anni e quali variabili e influenze detteranno le regole del gioco?, nulla! Sulla base di quale buon senso possiamo decidere cosa, o chi dovrebbe essere l’uomo del […]

SOLO NELLA RELAZIONE C’E’ APPRENDIMENTO.

Quando possiamo definire “vero” un apprendimento ? Ogni processo atto a promuovere lo sviluppo globale dell’umano nella sua libertà, autorità e disciplina, necessita di una alleanza psicologica dettata dalla relazione tra l’allievo e il maestro. Se vi fosse amore in voi mostrereste rispetto per chi non ha nulla e per chi ha tutto; non avreste paura di chi possiede né […]

ADVERSE CHILDHOOD EXPERIENCE E ADHD

I risultati di diversi studi sui bambini esposti a maltrattamenti a ad altre esperienze infantili negative ACE, hanno evidenziato il rischio di salute di questi individui nella vita adulta. Le analisi di regressione hanno mostrato che l’esposizione agli ACE è fortemente associata a comportamenti esternalizzanti e internalizzanti e alla probabilità di diagnosi di ADHD nella mezza infanzia. Sono state studiate […]

DISTURBANTI O DISTURBATI?

Gli iperdotati hanno bisogno di noi “Quando un sarto fa un vestito (…)  lo adatta alla corporatura del cliente e se questo è grosso e piccolo, non gli fa indossare un abito troppo stretto, col pretesto che ha la grandezza corrispondente, di regola alla sua altezza (…) al contrario l’insegnante veste, calza, incappella tutte le menti nello stesso modo. Egli […]

IL POTERE DELL’ERRORE

L’evoluzione biologica, compresa quella umana, è guidata principalmente dal cambiamenti ambientali. Per molti decenni abitudini e routine quotidiane si sono ripetute quasi immutate per diverse generazioni. Le intelligenze erano applicate a situazioni e modelli che sono rimasti simili o con pochi cambiamenti. Oggi le cose sembrano essere cambiate e tutto evolve o involve in modo sorprendentemente veloce. Quale ruolo ha […]

MEMORIA DI SE’ E SCRITTURA : UN GESTO PSICOMOTORIO CHE CURA

Quando scriviamo la nostra storia è come se noi arassimo o vangassimo un terreno, per poi rastrellarlo e ridargli ossigeno e vigore, separandone sassi e detriti dalla terra. Quali sono i primi ricordi della nostra esistenza? Sicuramente quelli legati alla sensorialità e alla percezione esperita nell’infanzia, i profumi i giardini, gli orti e i colori dei luoghi familiari. Luoghi rassicuranti […]

VERITA’ TRA PERCEZIONE E CONDIZIONAMENTO

L’aspetto più importante in ogni forma di educazione è la capacità di osservazione della realtà che l’allievo sta vivendo, senza sentirsi addosso il carico della responsabilità che questo comporta. Senza questa capacità di chiara visione della realtà molto di quello che si trasmette è una forma pensiero condizionante che invece di liberare ingabbia bambini allievi e studenti. Molto di questo […]

SENZA ORIGINALITA’ NON PUO’ ESSERCI FELICITA’

La creazione di qualcosa di nuovo non viene realizzata dall’intelletto, ma dall’istinto al gioco che agisce per una necessità interiore. La mente creativa gioca con gli oggetti che ama. C.G. Jung Per quanto riguarda il rapporto tra gioco e creatività, numerose prove empiriche hanno portato a consolidare l’ipotesi che esista una relazione tra i due fenomeni (Tsai, 2012; Russ, 2003; Russ, […]

LA REALTA’ DIETRO LE COSE

Ci sono fatti che esistono anche se noi li sconosciamo. L’esercizio pratico ci permette di trovare quella realtà nascosta dietro le cose, con concentrazione e attenzione. Non abbiamo mai detto : “tu non sai .. questo si fa così!” E’ un cretino chi dice questo. Bisogna scoprire quello che c’è al di fuori di noi, dove tentativo della volontà è […]

PERCEZIONE E DIDATTICA DEL SENTIMENTO

La metodologia della didattica a compartimenti stagni, giunge a frammentare le diverse componenti del linguaggio. Forma, ritmo e armonia diventano oggetto di apprendimenti separati, privi di quella fusione che è vitale alla stessa funzionalità. Un secondo limite della didattica è lo spazio nullo o irrisorio lasciato alla creatività o anche solo all’iniziativa dell’allievo. Un terzo limite riguarda le procedure dell’insegnamento. […]

IL GIOCO E LA REGOLAZIONE EMOTIVA

Niente illumina la mente come il gioco. Stuart Brown Guardare in profondità il gioco, e collocarlo in un contesto evolutivo, biologico, culturale e contemporaneo, significa rispondere parzialmente alla domanda: cosa significa veramente essere pienamente umani? O, per dirla in un altro modo, se il gioco si perde o manca, in un mondo complesso, mutevole ed esigente, ci sono gravi conseguenze […]

POTENZIALI CREATIVI

Il fondamento di questa teoria ragionevole è che i test di pensiero divergente (DT) non sono test di creatività. Sono stime del potenziale di risoluzione creativa dei problemi. DT non è sinonimo di creatività. Si consideri a questo proposito la recente ricerca sulla relazione tra pensiero divergente e velocità di giudizio della relatività. Vartanian, Martindale e Matthews (2009) hanno proposto […]

INTEGRAZIONE E DISSOCIAZIONE

“A ciascuno il compito di trasformare le proprie ferite in punti di inserimento per le ali”J.W.N. Sullivan Il ruolo centrale delle qualità delle relazioni interpersonali, soprattutto quelle della tenera età, sta nel favorire il raggiungimento del benessere personale e della salute mentale. Questo è determinato essenzialmente dalla capacità di fornire approvazione e sicurezza, promuovendo il superamento dei bisogni di natura […]

SENTIMENTO vs EMOTICON : L’INTRUSIONE HI TECH

«Non vi è dubbio che ciò che – con qualche nostalgia – continuiamo a chiamare “noi e il nostro corpo” altro non è se non un astratto costrutto tecnologico pienamente immerso nell’industria chimica della psicofarmacologia avanzata, della bioscienza e dei media elettronici» Rosi Braidotti. Le rappresentazioni, dunque, stabiliscono e cementificano la consapevolezza collettiva attraverso una forma di comprensione che utiliz […]

EROS E THANATOS

Con quali istanze , il reale, compare fenomenologimente nel nostro psichico quando siamo in preda ai due istinti di specie, ovvero il desiderio di vivere e quello di morte? Molti illustri psicanalisti si sono interrogati su cosa spinga sin dall’infanzia alcuni comportamenti (coazione a ripetere o il senso di colpa) a interagire nella realtà invadono l’essere nella sua relazione con […]

L’INTELLIGENZA ORIENTA L’AZIONE

E’ stato osservato che le persone con un alto livello di intelligenza fluida sono meno sensibili alla mancanza di corrispondenza tra gli accoppiamenti successivi di una funzione di stimolo rilevante per il compito e la risposta. I risultati suggeriscono che un’elevata intelligenza fluida non è solo associata a una maggiore velocità mentale e/o sensoriale-motoria, ma è anche correlata a una […]

PASSERA’

E’ diventata la virale la foto dei compiti di un bambino di 7 anni, di Sala Consilina, di nome Mattia, che per soddisfare le richieste della maestra e scrivere frasi di senso compiuto con il “c’è” prende come esempio l’Amuchina o le leggi “anti contatto”. Mattia scrive, tra le altre cose: «Al supermercato c’è l’Amuchina che va a ruba», oppure, […]

INIBIZIONE DI AGIRE

P Quando non può più lottare contro il vento e il mare per seguire la sua rotta, il veliero ha due possibilità: l’andatura di cappa (il fiocco a collo e la barra sottovento) che lo fa andare alla deriva, ela fuga davanti alla tempesta con il mare in poppa e un minimo di tela. La fuga è spesso, quando si èlontani dalla costa, il solo […]

GLI OSTACOLI DEL CUORE, GIUDIZIO E PARAGONE

Se non si eliminano giudizio e paragone nelle interazione tra educatori e bambini, non ne scopriremo mai i loro reali talenti, e soprattutto non permetteremo loro di accedere alla percezione sensibile, dove il talento si esprime per mezzo dello spirito. Perché i bambini non riescono a trovare i loro talenti e a sfruttarli? Il problema è il giudizio, ovvero la paura di essere giudicati. Questa […]

GLI OGGETTI NASCOSTI

Non bisogna rimanere ancorati a episodi che appartengono al passato,magari a venti anni prima. A volte il trauma può diventare un alibi,fermare le nostre vite e non farci crescere. (Gustavo Pietropolli Charmet) Forse nel corpo si depositano ricordi che la mente non è in grado di custodire: la rimozione dei traumi infantili nell’inconscio, per esempio, può essere anche raffigurata come […]