CREARE IL FUTURO CHE NON C’E’

Posted by in Articoli

Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido .   Albert Einstein

 

Possiamo noi creare futuro per i cittidini di domani ?

Io credo assulutamente di no, eppure è quello che insegnamo oggi giorno, dando nozioni che non  aiutano ad affrontare il futuro.

L'istruzione è sempre un cammino autodidattico, spinto dalla curiosità della conoscenza, nessuno è diventato competente per aver superato una interrogazione, una verifica o acquisito una laurea, ma solo perchè qualcuno  ha passato una chiave simbolica per lavorare su se stesso, un gesto d'amore e di fiducia, porgendo un " testimone " per continuare a ricercare al suo posto. Che meraviglia!

Tutta la conoscenza scolastica è inutile senza capire chi si è, un inutile fardello da portare sulla schiena, assolutamente inutile !

Tutto questo alimenta un solo aspetto ormai consolidato in ogni settore produttivo, la mediocrità, certo è meglio dell'incapacità ma in fondo insoddisfacente per il futuro.

La natura riconosce solo l'evoluzione del più adatto e non del più intelligente, anche se adattarsi possiamo considerarlo un recipiente di intelligenze moltiple. 

Tutto questo mondo dell'istruzione e dell' università è decaduto da anni ormai. 

E' risaputo da tutti ormai, che gli inventori della storia e della modernità sono dovuti scappare dall'istruzione e dalle università per realizzare le loro intuizioni e le loro visioni, e chi ci è arrivato vicino ha dichiarato che l'insuccesso  è dovuto  all'istruzione, che chiude queste facoltà del pensiero umano.

Il mondo, sta viaggiando a velocità supersoniche e se non pensiamo da "super eroi" sarà difficile mantenere una presenza da specie dominante. 

Avete mai visto un supereroe mediocre?

Eppure è quello che pensa ogni bambino di se stesso, sono un mediocre o un incapace. Perchè? 

Pensate siano delle stipidaggini? Avete mai parlato ad un bambino o ad un adolescente in confidenza ?  fatelo!  Ma non è facile!

Credetemi, noi non abbiamo nessuna soluzione, ma le giovani generazioni si, quindi basterà sostenerli e farli sentire super senza insegnargli nulla che possa limitarli!

Vi chiederete, allora noi cosa ci stiamo a fare?  

Porsi questa domanda è gia un inizio…   buon lavoro!